Ottenere o recedere l'affidamento delle ceneri

Ottenere o recedere l'affidamento delle ceneri

Le ceneri di una persona possono essere affidate a parenti o altre persone:

  • quando il defunto ne ha manifestato la volontà
  • su volontà del coniuge o, in mancanza, del parente più prossimo; se esistono più parenti di pari grado, è sufficiente la maggioranza assoluta.

Le ceneri devono essere raccolte in un'apposita urna su cui devono essere indicati il nome, il cognome, la data di nascita e di morte del defunto. 

L'urna dovrà essere conservata in luogo protetto e confinato.

La competenza in ordine alla adozione dell’atto di affidamento personale spetta al Comune in cui avviene la conservazione delle ceneri (Deliberazione della Giunta regionale 10/01/2005, n. 10). 

Se l'affidatario o i suoi eredi vogliono recedere dall'affidamento, le ceneri possono essere consegnate al cimitero per la tumulazione o per la deposizione nel cinerario comune.

L'addetto del forno crematorio o del cimitero che consegna l'urna funeraria deve registrare la consegna e trasmettere le informazioni al Comune dove è avvenuto il decesso.

Approfondimenti

Decesso del dichiarante e dichiarazione di recesso

In caso di decesso del dichiarante l'urna viene trasferita al cimitero.

Puoi trovare questa pagina in

Ultimo aggiornamento: 04/04/2022 10:09.48